MORGANA

Articolo di Giovanni Cipri

Grazie alle donne forti, indipendenti e autoritarie con cui sono cresciuto posso dire di essere diventato involontariamente e fortunatamente un femminista convinto. Questo è sorprendente perché sono nato e ho vissuto gran parte della mia vita in una realtà maschilista e in una terra in cui, le poche opportunità rimaste, sono spesso un diritto e un dovere maschile.

Questa realtà, che è stata messa in discussione la prima volta un paio di centinaia di anni fa dalle suffragette ha prevalso per millenni e ancora l’evoluzione che abbiamo raggiunto vede purtroppo grandi disparità tra i generi. Per questa ragione la nostra storia è costellata di racconti di “grandi uomini” e lascia spesso troppo poco spazio a quelli delle “grandi donne”.

Proprio a causa di questa grandissima e frequentissima ingiustizia mi sono sempre posto questa domanda: quanto invincibile deve essere una donna che, nonostante opportunità inferiori è riuscita a fare la storia e a imporsi in ambiti e settori a prevalenza maschile?

Morgana, il podcast di Michela Murgia e Chiara Tagliaferri risponde proprio a questa domanda e quando la mia ragazza mi ha fatto ascoltare la prima puntata ne sono rimasto davvero stregato. Una vera ventata di aria fresca che, a mio parere, dovrebbe essere considerata un vero e proprio atto di eroismo da parte delle autrici. Finalmente le donne sono le protagoniste e non hanno intenzione di regalare il podio a nessuno che non le rispetti e non le sostenga.   

Ogni episodio tratta la storia di una donna diversa e tutte le protagoniste sono descritte nell’introduzione come “donne che vogliono piacersi, non compiacervi, un po’ fate e molto streghe“, da qui il nome del podcast “Morgana”.

Le donne che ci vengono raccontate sono controcorrente, spesso con background difficili e con un forte desiderio di rivalsa. Sono approfondite in modo mai banale o noioso.

Le storie, attuali e passate (anche molto), di queste attrici, scienziate, architette, scrittrici vede addirittura la comparsa di personaggi di fantasia come Minnie di Walt Disney. Ammetto di aver conosciuto così alcune donne di cui non sapevo nulla e di aver imparato molto di più riguardo ad altre.

Chissà, magari, consigliandolo ad un mio amico, questo lo consiglierà a sua volta ad un suo amico che, magari, la prossima volta ci penserà due volte prima di cadere in qualche battuta sessista, giudicare una donna per come si veste o suonarle il clacson mentre cammina per la strada. E’ poco ma sicuro che il futuro ci riserverà tantissime altre Morgane, meglio stare attenti!

Se non avete tempo di ascoltare tutte le puntate ma volete comunque trarre il meglio dal podcast vi consiglio di ascoltare almeno:

  1. La puntata su MARIELLE FRANCO: politica, sociologa e attivista brasiliana nata in una favela di Rio de Janeiro che ha dedicato la vira a combattere le marginalità. Ospite della puntata la grandissima Cathy La Torre, avvocatessa e attivista per i diritti delle persone LGBTQ+.
  2. La puntata su MARINA ABRAMOVIC: artista di fama mondiale e vera e propria ‘guerriera della performance’ nata a Belgrado che con il suo corpo ha frantumato schemi e convenzioni a favore della libertà culturale e sessuale.
  3. La puntata sulle SORELLE BRONTE: Emily, Charlotte e Anne che in piena epoca vittoriana hanno combattuto contro le regole del tempo, scardinando i confini in cui la donna era stata relegata. Autrici di capolavori come “Jane Eyre”, “Wuthering Heights” e “Agnes Grey”.
  4. La puntata su ANGELINA JOLIE: attrice di fama mondiale che sembra aver vissuto numerose vite. Interessantissima.

Potete trovare il podcast a questo link: https://storielibere.fm/morgana/ oppure su Spotify, Apple podcast, Google podcast e Spreaker.

Esiste anche un libro del podcast dal titolo “Morgana” che potete ordinare a questo link Amazon: https://www.amazon.it/Morgana-Storie-ragazze-madre-approverebbe-ebook/dp/B07VKMZ9Z3/ref=sr_1_1?__mk_it_IT=%C3%85M%C3%85%C5%BD%C3%95%C3%91&crid=33S068IETLX5&dchild=1&keywords=morgana+michela+murgia&qid=1587218130&s=books&sprefix=morgana%2Cstripbooks%2C814&sr=1-1

Giovanni Cipri

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...